Una tesi tutta per voi

Rieccomi!
Molto tempo è passato dall’ultimo mio post sul blog (l’ultimo articolo risale al 24 Luglio dell’anno scorso. Ah PS nel mentre le visualizzazioni complessive sono arrivate a 17.000!), ma la mia assenza può essere giustificata da due grandi avvenimenti che hanno cambiato (in meglio) la mia vita: il primo è il conseguimento della Laurea in Scienze della Comunicazione e il secondo è l’iscrizione a un ulteriore corso accademico (questa volta di livello magistrale) in moda.
Ho passato un’estate veramente di fuoco, immerso nella preparazione degli ultimi due esami e in seguito alle prese con la preparazione della tesi!
Diciamo che mare, sole e relax – in tre mesi che ricorderemo dalle temperature roventi – sono completamente mancati, ma in compenso posso dire di aver dato una spinta consistente al mio percorso di studi. Studi che sono stati collegati da un filo conduttore diventato il mio arrivederci a Comunicazione e il mio biglietto da visita per Fashion Culture and Management.
Di che parlo? Della mia tesi di laurea, che ho deciso di incentrare sul fenomeno del fashion blogging e tutto ciò che ne consegue. Potendo contare sulla mia esperienza pregressa non è stato affatto un lavoro estenuante anzi, devo ammettere che scrivendola ho avuto l’occasione di rivedermi, un po’ come guardarmi allo specchio e scorgere alcuni dettagli che in precedenza non avevo individuato.
Il mio lavoro è stato particolarmente apprezzato dalla mia relatrice nonché coordinatrice del corso di laurea Giovanna Cosenza, che ha deciso di pubblicarla sul suo blog personale DIS.AMB.IGUANDO.

E’ stato un grande onore per me aver potuto fare una comparsata sul sito della prof, una realtà virtuale che io stesso consulto molto spesso e utilizzo per orientarmi nel talvolta complicato mondo della comunicazione.
Ad ogni modo, non vi anticipo altro ma vi lascio il link alla tesi, che potete leggere o scaricare su qualsiasi pc.

Vi aspetto prestissimo sul blog con tante nuove cose!
Michele

Duemilaquindici, benvenuto!

Felice anno nuovo a tutti! (un pelo in ritardo ma perdonatemi, durante le feste anche i blogger più accaniti si riposano ^^)
Auguro a chiunque stia leggendo un 2015 pieno di tante belle cose. Sogni realizzati, progetti a cui dedicarsi, amori da nutrire. Wish you the best!
God bless,
Michele

Aspettiamo Natale per essere buoni?

E’ incredibile la capacità del Natale di arrivare quando meno lo si aspetta, soprattutto quando non sei più un piccolino e non lo brami con trepidazione. Bam, così. Prima è un nebbioso (e noioso) Novembre come tanti altri e improvvisamente ti ritrovi dentro un frenetico percorso forzato verso il 25 tra lucine, addobbi, ghirlande e playlist a tema (con Mariah sempre in prima linea anche ora da svociata). 

Conclusione: datemi la macchina del tempo e fatemi tornare a 6 anni, quando non aspettavo altro che il 24 sera per mettere le mani sulla fabbrica dei mostri. La fabbrica dei mostri, e si torna subito ai ’90. Oddio, la vecchiaia avanza rapidamente.

Ad ogni modo, manca ancora qualche settimana e sono ancora in tempo per correre a comprare qualche regalo dell’ultimo momento e buttare giù due righe per amici e famigliari.
Perché è Natale? No, perché gli voglio bene e sembra che a fine Dicembre sia sempre più facile dimostrarlo!
God bless-